Registrati     Accedi    
vacanze
Sud Africa

A spasso con i ghepardi...

A spasso con i ghepardi... 0
A spasso con i ghepardi... 1
A spasso con i ghepardi... 2
A spasso con i ghepardi... 0
A spasso con i ghepardi... 1
A spasso con i ghepardi... 2
“This time for Africa” canta Shakira e in Sudafrica sono andato. Era dai mondiali 2010 che volevo andarci, mi aveva colpito la gioia esternata dagli africani, le vuvuzela che col loro frastuono riempivano gli stadi. Avevo voglia di andare a scoprire questo paese e finalmente ci sono riuscito. Non mi sono attrezzato più di tanto, ho prenotato viaggio di andata e di ritorno, ma non avevo un itinerario già ben delineato prima di partire, come sono solito fare. Per questa volta ho deciso di fare un viaggio all’insegna dell’avventura, e scoprire man mano ciò che il destino mi avrebbe riservato.

Plettenberg Bay è stato il mio punto di partenza. Per arrivarci sono passato per il Storm River Bridge, che è uno spettacolo mozzafiato. Ho attraversato questo ponte sospeso tra due gole ad un’altezza di circa 120 metri per poi arrivare ad un sentiero, poco dopo l’entrata nel Tsitsikamma National Park, lungo circa un chilometro e mezzo, da percorrere a piedi in mezzo ad una fitta vegetazione, che porta ad una vista sull’oceano che è indescrivibile…

Prima di arrivare a destinazione ho fatto una sosta, quasi obbligatoria per me, al Tenikwa Wildlife Rehabilitation Centre. In questo centro si possono vedere molte specie animali, soprattutto felini, ma non pensiate sia uno semplice zoo: l’obiettivo principale, che è poi lo scopo per cui è nato il centro, è il recupero e la riabilitazione degli animali. I felini presenti nel centro non possono purtroppo essere reintrodotti in natura, tuttavia non hanno gabbie in cui sono rinchiusi per essere meramente mostrati ai turisti, ma godono di spazi molto ampi e, da quel che ho potuto vedere, non sono per niente insofferenti. I responsabili del centro si prendono cura di loro, gli danno da mangiare e li curano se ammalati fino a che non si ristabiliscono.

Mentre ero lì ho visto una coppia entrare, sempre con le guide del centro, nel recinto dei ghepardi. Non sapevo ci fosse anche questa possibilità, come detto all’inizio sono partito senza prendere molte informazioni. Mi sarebbe piaciuto farlo, purtroppo è un’esperienza che molti desiderano provare ed è necessario prenotare prima quindi ho potuto solo osservare da fuori. Con la coppia all’interno, ma rigorosamente a distanza, una guida ha dato da mangiare ai ghepardi, che hanno fatto a brandelli i pezzi di carne in un batter d’occhio! Successivamente è stato per loro possibile accarezzarli e fare foto, oltre ad una passeggiata insieme.

Esperienza sicuramente forte, i ghepardi saranno anche abituati all’uomo e agli incontri con persone estranee, però restano animali con certi istinti naturali e penso che un movimento brusco, un’intenzione compresa male possa spostare in qualsiasi momento la sottile linea posta tra tranquillità e pericolo.

Arrivata la sera, sono arrivato anche a Plettenberg Bay. A quel punto ero stanchissimo e mi sono infilato nel letto ripensando a quanto visto durante tutta la giornata…

Bellissimo!
Potrebbero interessarti anche
CERCHI UNA LOCATION PER LE TUE VACANZE CON GLI AMICI O CON LA FAMIGLIA?
CLICCA QUI...

CERCHI UNA LOCATION PER LE TUE VACANZE CON GLI AMICI O CON LA FAMIGLIA?

MONTOPOLI VAL D’ARNO è un caratteristico borgo fortificato, che venne definito...
Segreti e misteri nel circondario della metropoli
Lombardia, Morimondo

Segreti e misteri nel circondario della metropoli

Una città antica, dove ancora oggi respiriamo aria di storia....
Favola Orientale
Cina, Suzhou

Favola Orientale

E' nota come “la Venezia d'Oriente”: quasi metà del suo territorio è bagnato dal fiume Ya
vacanze.it utilizza i cookie per garantire una migliore esperienza sul sito. Continuando la navigazione, si acconsente all'utilizzo dei cookie. OK