Registrati     Accedi    
vacanze
Belgio, Bruxelles

PRALINE A VOLONTA’

PRALINE A VOLONTA’ 0
PRALINE A VOLONTA’ 1
PRALINE A VOLONTA’ 2
PRALINE A VOLONTA’ 3
PRALINE A VOLONTA’ 0
PRALINE A VOLONTA’ 1
PRALINE A VOLONTA’ 2
PRALINE A VOLONTA’ 3
Che cosa accade quando sentiamo dire la parola “CIOCCOLATO”?

Ecco che subito si presenta quel lieve languorino. Uno dei cibi più amati e consumati nel mondo.
Dolce, invitante, energetico, consolatore ed afrodisiaco, il cioccolato ha mille sfaccettature. Esso ha una storia molto antica e noi siamo andati a scovare la patria delle piccole ed irresistibili delizie chiamate PRALINE.
Bruxelles, l’importante capitale europea, luogo di incontri economico-politici, ha dato vita a tali squisitezze.

Camminando per le vie della città, si possono incontrare cioccolaterie d’ogni genere e inoltre dei veri e propri Musei del Cioccolato. Uno tra questi è il Choco Story.
Il vecchio museo si trova nei pressi della Grand Place ed illustra la storia del cioccolato dai tempi dei Maya sino all’epoca dell Corte di Francia. La visita termina con una dimostrazione dei Maitres Chocolatiers, i quali, saranno così clementi da svelarvi qualche piccolo segreto. Subito dopo vi sarà concesso di deliziarvi con un dolce assaggio.
Miei cari buongustai, Bruxelles non è solo business e dolci!!! Dopo aver appagato il palato, provate l’emozione di salire sull’Automium per vedere un panorama mozzafiato a ben 95mt di altezza, spostandovi da un atomo all’altro. Ebbene si, questa struttura, adatta a chi non soffre di vertigini, rappresenta i 9 atomi di un cristallo di ferro e venne costruita per un’importante esposizione. Da allora divenne il simbolo della città.

Ma adesso torniamo con i piedi per terra e facciamo una passeggiata tra i verdi parchi attraversando la città.
Se il cioccolato vi ha messo troppa energia, potrete scaricarla al Parc Gorge provando una seduta di Fitness en Plen Air, l’attrezzatura fornita è completamente gratuita.

Passiamo ora all’attrazione che desta più curiosità e fa spesso sorridere: il Manneken Pis, ovvero la fontana del bambino che urina. Credetemi, non è come sembra, o meglio, lo è, ma la leggenda descrive il protagonista del gesto come un eroe. Esso, infatti, urinando sulla miccia accesa di una bomba, ne evitò l’esplosione e salvò la città dall’invasione dell’esercito nemico.
Bruxelles è davvero un luogo curioso. Si è soliti sentirla nominare come polo di incontri tra politici ed economisti, invece è una città dalle mille risorse e piacevole da scoprire.
Pensate che vi sono numerosi castelli, rimasti intatti nel tempo, che conservano storia, arte e cultura e sono accerchiati da stupendi parchi colmi dei più bei fiori colorati.

Senza dover percorrere molta strada è facile incontrare abbazie e monasteri che ospitano ancor oggi i monaci del posto. La particolarità è che, proprio i monaci, all’interno di questi luoghi sacri, producono formaggi, birra e altre specialità che propongono da degustare ai visitatori e ai pellegrini.
Quante cose da assaporare e da sapere, cibo, storia, cultura e divertimento, un mix davvero perfetto.

Cari viaggiatori, un dolce saluto dal Belgio e ricordate che i viaggi rappresentano la distanza tra sogni e realtà.
Potrebbero interessarti anche
Fine ed inizio
Germania, Berlino

Fine ed inizio

L’East Side Gallery si trova a lato del fiume Sprea, il principale corso d’acqua che bagna.
I sapori della Val Pusteria
Trentino-Alto Adige, San Candido

I sapori della Val Pusteria

Siamo nel cuore delle Alpi, dove la montagna e la natura si impongono maestosamente...
Rivivere il passato all’interno delle mura medievali
Liguria, Finalborgo

Rivivere il passato all’interno delle mura medievali

A pochi passi dal mare, è situato all’interno di una cerchia muraria ed è possibile entrare
vacanze.it utilizza i cookie per garantire una migliore esperienza sul sito. Continuando la navigazione, si acconsente all'utilizzo dei cookie. OK