Registrati     Accedi    
vacanze
Germania, Dresda

Il racconto di papà

Il racconto di papà 0
Il racconto di papà 1
Il racconto di papà 2
Il racconto di papà 0
Il racconto di papà 1
Il racconto di papà 2
Quando ero piccolino mio padre mi raccontava storie, come tanti papà fanno. Una di queste non era inventata, parlava del suo viaggio a Dresda. Ne era rimasto affascinato: la storia, i monumenti e, ovviamente, la birra. La classica birra tedesca che si trova solo lì, buonissima e con una gradazione alcolica molto bassa.

Da quel momento ho sempre avuto il desiderio di replicare il suo viaggio, visitare la città, per scoprire se anche io avrei potuto provare le stesse emozioni, lo stesso piacere.
Mi raccontava della Germania dopo il crollo del muro di Berlino, di come le persone dell’est non avessero idea di come si vivesse nella parte ovest, e viceversa. Dresda fa parte della Germania dell’est e durante la seconda guerra mondiale ha vissuto momenti molto difficili. Ma non si è arresa, è ripartita e ora brilla di luce propria.

Il faro di Dresda è la Frauenkirche, la famosa chiesa bombardata e ricostruita situata nel centro della città. E’ veramente suggestivo ed emozionante visitarla, un silenzio assordante porta alla mente le memorie delle persone che sono state protagoniste durante la guerra e, anche se non posso per mia fortuna sapere cosa vuol dire viverla, il brivido nella schiena corre solo a pensarci. Poco distante è situato il teatro dell’Opera, in cui si sono esibiti professionisti di fama mondiale. Sicuramente prima di intraprendere questo viaggio mi informerei sugli spettacoli in programma, in modo da far coincidere la mia visita con una serata speciale.
Il “corteo dei duchi” mi ha sempre intrigato, un fregio di oltre 100 metri fatto di porcellana raffigurante una fila di persone di elevato rango sociale in sella ai propri cavalli. Non riesco a quantificare il tempo che possano aver impiegato a terminarlo, alla precisione, alla cura e dedizione servite. Sono sempre più convinto che come certi artisti esistiti in passato non ne nasceranno più e anzi, esistessero oggi potrebbero insegnare a certi che ora si professano tali.

La citta è divisa in due dal fiume Elba, su cui è possibile fare un giro in battello fino al Parco naturale nazionale della Svizzera Sassone, a circa un’ora dalla città. Come amante della natura credo che farei almeno due viaggi oppure un lungo soggiorno… La natura offre bellezze che mi affascinano da sempre e quando posso cerco di visitare paesi in cui posso trovare sia il lato storico e architettonico sia parchi naturali. Non sono un amante dei campeggi, non in tenda almeno visto che sono una persona abbastanza freddolosa, ma piuttosto delle lunghe camminate e non vedo l’ora di perdermi in quel parco.

Nella parte vecchia della città, sulla destra del fiume, si trovano famosi edifici classiche mete turistiche e la piazza del Vecchio Mercato in cui, verso Natale, si possono trovare mercatini tra i più antichi della Germania. La parte nuova è collegata da un lungo ponte panoramico, dove si susseguono edifici in stile Barocco alternati a case fatiscenti per poi culminare nel quartiere della moda.
Dove probabilmente mia moglie mi costringerà a passare un’intera giornata.

Un saluto a tutti!
Potrebbero interessarti anche
Rivivere il passato all’interno delle mura medievali
Liguria, Finalborgo

Rivivere il passato all’interno delle mura medievali

A pochi passi dal mare, è situato all’interno di una cerchia muraria ed è possibile entrare
La Croazia che non ti aspetti
Zagabria

La Croazia che non ti aspetti

E' una terra che merita di essere vista e scoperta anche nella zona dell’entroterra, partendo
Fine ed inizio
Germania, Berlino

Fine ed inizio

L’East Side Gallery si trova a lato del fiume Sprea, il principale corso d’acqua che bagna.
vacanze.it utilizza i cookie per garantire una migliore esperienza sul sito. Continuando la navigazione, si acconsente all'utilizzo dei cookie. OK