Registrati     Accedi    
vacanze
Belgio, Bruges

Una finestra sul Medioevo

Una finestra sul Medioevo 0
Una finestra sul Medioevo 1
Una finestra sul Medioevo 2
Una finestra sul Medioevo 3
Una finestra sul Medioevo 0
Una finestra sul Medioevo 1
Una finestra sul Medioevo 2
Una finestra sul Medioevo 3
Chissà perché, quando si pensa al Belgio, si pensa quasi esclusivamente a Bruxelles, alle riunioni del Parlamento Europeo o agli incontri tra diplomatici di tutto il mondo. Il Belgio viene spesso percepito solo come il centro politico ed amministrativo  dell’Europa ed anche Io, prima di passare qui qualche giorno di vacanza, pensavo che il Belgio fosse un paese un po’ noioso, “grigio”, monotono,  dove si andava per lavoro e non per piacere. Ma il Belgio non è solo politica, economia, diplomazia o finanza. Il Belgio è un paese estremamente ricco sotto il profilo culturale, artistico, storico ed intellettuale. E’ un Paese dinamico, romantico, magico. 

Forse non tutti sanno che al centro del Belgio batte un cuore addirittura medioevale, incarnato perfettamente dalla splendida città di Bruges. Ed è qui che vorrei portarvi oggi con la mia penna, cercando di trasmettervi quell’incanto che ho provato la prima volta che ho passeggiato tra i caratteristici vicoli di questa città. Dichiarata dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità, la città di Bruges, con il suo centro storico così antico, con le sue strade ancora lastricate di ciottoli, con le chiese in pietra, con i numerosi e pittoreschi canali che l’attraversano, con i suoi edifici eleganti e signorili, è, senza dubbio, una delle città più suggestive e magiche del Belgio. 

Per assaporare al meglio lo spirito di questa città, vi basterà perdervi nelle viuzze del centro o godere di una romantica gita in battello: lungo i canali, potrete ammirare scorci unici della città e vedere immagini da cartolina. L’incantevole centro storico ruota attorno a due nuclei medioevali principali: il “Mark”, ossia la piazza del mercato  ed il “Burg”. Durante il Medioevo, la Piazza del Mercato, era il cuore amministrativo e commerciale di Bruges. Oggi la piazza, adornata dalle tipiche case con i tetti a guglia e circondata dai numerosi ristoranti e caffè all’aperto, è una delle zone più pittoresche e vitali della città. Al centro della piazza, svetta la torre campanaria alta 83 metri e dotata di 47 campane azionate ancora manualmente.  Chi non soffre di vertigini può  salire i trecentosessantasei scalini della torre  per arrivare sin sulla cima del campanile, godendo di una vista unica sulla città e sul panorama circostante.

Altra piazza importante è quella del Burg dove si affaccia lo Stadhuis, ossia il palazzo del Municipio, uno degli edifici in stile gotico più antichi di tutti i  Paesi Bassi. Altri luoghi simbolo di Bruges sono la  Basilica del Santo Sangue e la Chiesa  di “Nostra Signora” detta anche Chiesa  di Michelangelo poiché qui è  custodita la “Madonna di Bruges”,  una scultura in marmo realizzata da Michelangelo e acquistata nel Cinquecento da una ricca famiglia di  mercanti del posto. Questa scultura, è l’unica opera di Michelangelo nei Paesi Bassi, ed è la sola ad aver lasciato l’Italia mentre l’artista era ancora in vita. Se siete appassionati di arte fiamminga allora non potete perdere una visita al  Museo Groening, che custodisce numerosi capolavori di Jan Van Eyck, o al Museo Memling realizzato all’interno del  vecchio complesso ospedaliero di San Giovanni. Se, invece, cercate un po’ di pace e tranquillità, allora il luogo che fa per voi è il Minnewater, ossia il “Lago d’amore”. Attraversato da un ponte del 1720, il lago è uno dei posti più romantici e suggestivi della città e l’atmosfera è resa ancora più incantata dai numerosi cigni che danzano sulle sue acque.

Bruges vi stupirà anche per la sua deliziosa gastronomia, frutto di un sapiente mix tra l’arte culinaria francese e belga.  Se non avete problemi di linea, allora dovete gustare uno dei piatti tipici della cucina locale: le “moules et frites” ossia cozze con patatine fritte. Immancabili poi formaggi, cioccolate di ogni tipo ed oltre 1000 tipi differenti di birre. 

Città fiamminga per eccellenza, Bruges è un vero e proprio museo all’aperto  ma, al contempo, è anche una città moderna, colta, signorile, cosmopolita, popolata di giovani e ricca di negozi e boutique lussuose e alla moda.

Una città, dunque, molto diversa dall’immagine fredda e noiosa che avevo del Belgio. Ed il bello di viaggiare è proprio questo: scoprire nuove realtà che ci arricchiscono e ci aprono la mente.
Potrebbero interessarti anche
10 DESTINAZIONI LOW COST E LAST MINUTE PER L’ESTATE 2017
Europa

10 DESTINAZIONI LOW COST E LAST MINUTE PER L’ESTATE 2017

NON TEMETE, LE VACANZE SON PER TUTTI E PER TUTTE LE TASCHE!!!
vacanze.it utilizza i cookie per garantire una migliore esperienza sul sito. Continuando la navigazione, si acconsente all'utilizzo dei cookie. OK