Registrati     Accedi    
vacanze
Svizzera, Oberland Bernese

Emozioni d'altri tempi in paesaggi da sogno

Emozioni d'altri tempi in paesaggi da sogno 0
Emozioni d'altri tempi in paesaggi da sogno 1
Emozioni d'altri tempi in paesaggi da sogno 2
Emozioni d'altri tempi in paesaggi da sogno 3
Emozioni d'altri tempi in paesaggi da sogno 0
Emozioni d'altri tempi in paesaggi da sogno 1
Emozioni d'altri tempi in paesaggi da sogno 2
Emozioni d'altri tempi in paesaggi da sogno 3
Quando si pensa alla Svizzera, l'immagine tipica che viene alla mente sono paesaggi bucolici, con verdi pascoli in estate o montagne innevate in inverno, laghi montani e chalets in legno. Bè questa è esattamente la descrizione dell'Oberland Bernese, la regione a sud della capitale Berna in cui si trovano alcune delle località più belle e famose dell'intera Svizzera.

La località più grande della regione è Interlaken, situata in una posizione idilliaca tra due laghi, il Lago di Thun e quello di Brienz e circondata da tre imponenti montagne, l'Eiger, il Mönch e la Jungfrau. Il turismo a Interlaken si è sviluppato a partire dal XIX secolo, quando grazie allo sviluppo della navigazione a vapore e all'avvento delle linee ferroviarie la località turistica conobbe un importante sviluppo, che coincise anche con la costruzione dei grandi alberghi storici che ancora oggi si possono ammirare nel suo centro storico. Il centro della città è la Höheweg, il grande viale che collega le stazioni di Interlaken Est e Interlaken Ovest e sul quale si alternano eleganti hotels, ristoranti, negozi e dal polmone verde della città, noto come Höhematte, un terreno di 14 ettari sul quale esiste un divieto totale di costruzione e dal quale si gode di una spettacolare vista sulla Jungfrau, la possente montagna che ospita la ferrovia più alta d'Europa, a 3454 metri. La risalita allo Jungfraujoch è una di quelle esperienze da fare almeno uno volta nella vita: la vista che si gode da lassù e l'emozione che si prova nel vedere paesaggi talmente spettacolari è qualcosa di difficilmente spiegabile, perché le parole non rendono giustizia a qualcosa di così grande.

Un'altra bellissima località della regione è Brienz, un incantevole paesaggio di montagna che è famoso per i suoi intagliatori di legno, riconosciuti tra le tradizioni viventi della Svizzera. L'origine di questa tradizione è molto lontana, nacque nel 1816, quando, durante un anno di carestia, Christian Fischer, un maestro tornitore decise di ornare gli utensili con intagli e venderli ai turisti. Il successo dell'iniziativa fu talmente grande che Fischer iniziò ad insegnare anche ad altri la tecnica dell'intaglio e oggi Brienz ospita una scuola di liutai e una scuola di intarsi unica in Svizzera. Se desiderate saperne di più su questa tecnica artigianale non mancate una visita al museo svizzero della scultura su legno, un museo assolutamente unico nel suo genere in tutta la Svizzera. Il museo organizza delle visite guidate nel corso delle quali è possibile anche vedere gli intagliatori al lavoro, un'esperienza veramente interessante!

Siete tra coloro che non si perdono mai la discesa libera di coppa del mondo sulla pista Lauberhorn di Wengen e vorreste provare di persona l'emozione dei grandi campioni? Wengen è il paradiso dello sci alpino e il Lauberhorn con i suoi quasi 4.5 chilometri e una pendenza massima che raggiunge il 72% è sicuramente la sua pista più famosa. La pista fa parte del comprensorio Jungfrau Top Ski, che comprende ben 214 km di piste, adatte anche a chi ama discese meno impegnative, dato che piste blu e rosse sono presenti in abbondanza. 

La particolarità di Wengen è che la località è interamente chiusa al traffico automobilistico ed è percorsa solo da auto elettriche o da slitte trainate da cavalli e quindi un soggiorno qui sembra veramente riportare l'ospite in un'altra dimensione. Anche se non sciate potrete trascorrere momenti indimenticabili a Wengen, magari percorrendo uno degli itinerari preparati per le escursioni invernali che si snodano su 50 chilometri, per non parlare delle possibilità di escursioni durante il periodo estivo, quando nella regione vengono preparati oltre 500 km di itinerari segnalati.

Se avete voglia di vedere qualcosa di assolutamente unico fate una sosta a Lauterbrunnen, il luogo dove si deve lasciare l'auto, dato che Wengen, come detto, non è raggiungibile con l'auto. A Lauterbrunnen si trovano le più grandi cascate sotterranee d'Europa, le dieci cascate di Trümmelbach. Le cascate, nascoste nelle viscere della montagna, possono essere visitate da inizio aprile a inizio novembre, quando attraverso un ascensore ricavato all'interno della montagna si può ammirare queste meraviglioso spettacolo della natura che per la sua eccezionalità è stato inserito tra i patrimoni naturali dell'Unesco.
Potrebbero interessarti anche
Delizie dei dintorni udinesi
Friuli, Venzone

Delizie dei dintorni udinesi

È difficile fare una cernita per raccontarvi cosa ci sia da vedere in questo borgo, perché...
Favola Orientale
Cina, Suzhou

Favola Orientale

E' nota come “la Venezia d'Oriente”: quasi metà del suo territorio è bagnato dal fiume Ya
Segreti e misteri nel circondario della metropoli
Lombardia, Morimondo

Segreti e misteri nel circondario della metropoli

Una città antica, dove ancora oggi respiriamo aria di storia....
vacanze.it utilizza i cookie per garantire una migliore esperienza sul sito. Continuando la navigazione, si acconsente all'utilizzo dei cookie. OK