Registrati     Accedi    
vacanze
Lombardia, Bergamo

La città divisa in due

La città divisa in due 0
La città divisa in due 1
La città divisa in due 2
La città divisa in due 0
La città divisa in due 1
La città divisa in due 2
Ad appena una mezz’ora d’auto da Milano e a meno di quindici minuti di autobus dall’aeroporto internazionale di Orio al Serio si trova Bergamo, imperdibile gioiello orobico pedemontano.

L’abitato bergamasco si divide in una zona più antica, Città Alta (nel dialetto locale Bèrghem de hura), e in una decisamente più moderna - pur restando molto lontano dal modello urbanistico della vicina Milano - la cosiddetta Bèrghem de sota. Città Alta è situata in collina, cinta da mura di origine medievale cui si può accedere attraverso diverse porte ottimamente conservate; e ospita meraviglie architettoniche del calibro di Santa Maria Maggiore, la splendida Piazza Vecchia e la cappella dedicata a Colleoni. La presenza costante di leoni di marmo ripresi sulle colonne e sugli altari ricorda che, ai tempi delle monarchie nazionali, la città dipendeva dalla repubblica di Venezia e non dal ducato di Milano.

In Città Alta si trovano innumerevoli musei assolutamente meritevoli di una visita: alle famiglie in particolare voglio consigliare il Museo di Scienze Naturali, non a caso un must per le gite di tutte le scuole della zona. In Città Alta è possibile gustare piatti eccellenti sia che si voglia disporre di un tavolo in pieno centro storico (presso la Taverna Colleoni) sia che si voglia mangiare davvero bene, ma risparmiando qualcosa (in questo caso consiglio caldamente il ristorante Sole). Città Alta, con le sue strade strette, mai pianeggianti e strettamente vincolate da norme sulla possibilità di circolazione che agevolano solo i residenti, è alquanto complessa da girare in automobile: si consiglia di parcheggiare in Città Bassa e prendere i mezzi pubblici. Si presta bene allo scopo la funicolare, tramite la quale si può raggiungere facilmente anche il romantico castello di San Vigilio, la cui costruzione risale addirittura al VI secolo. È possibile appoggiarsi al gruppo speleologico “Le nottole” per organizzare una visita agli antichi cunicoli sotterranei della città.

Scendendo in Città Bassa troviamo la splendida via XX settembre, meta molto amata dai giovani, sulla quale si affacciano numerose boutiques d’abbigliamento e gioielleria.  Anche qui non mancano ristoranti degni di nota per tutti i gusti: da Nasti la pizza napoletana è ottima, presso la Valtellinese i piatti montani sono insuperabili. Le attrazioni culturali non mancano: raccomando l’Accademia Carrara, il teatro Donizetti, la piccola ma caratteristica chiesa di Santa Lucia. Bergamo è una delle pochissime città nel nord Italia a festeggiare il tredici dicembre, giornata molto amata dai bambini. Nelle settimane precedenti questa data, costoro scrivono e decorano lettere destinate alla Santa, che vengono lasciate in ceste poste nella chiesa, accanto alla statua che la rappresenta giacente. Tradizione vuole che Santa Lucia consegni doni ai bambini che si sono comportati bene durante l’anno, e punisca i più malandrini con del carbone (dolce)! I bergamaschi sono molto legati al culto della Santa, tanto che i festeggiamenti per il tredici dicembre sono, spesso e volentieri, più sfarzosi di quelli per il vicino venticinque.

Le attrazioni del bergamasco non si esauriscono in città. In provincia possiamo trovare il parco faunistico delle Cornelle, che ospita la voliera più vasta d’Italia (ampia ben 7000 metri quadri); la barocca San Pellegrino celebre per il casinò e le sorgenti conosciute in tutto il mondo; ultima ma non meno importante Camerata Cornello, gemma sconosciuta ai più, edificata durante le invasioni barbariche e luogo di nascita, nel XIII secolo, del sistema postale.
Potrebbero interessarti anche
10 DESTINAZIONI LOW COST E LAST MINUTE PER L’ESTATE 2017
Europa

10 DESTINAZIONI LOW COST E LAST MINUTE PER L’ESTATE 2017

NON TEMETE, LE VACANZE SON PER TUTTI E PER TUTTE LE TASCHE!!!
vacanze.it utilizza i cookie per garantire una migliore esperienza sul sito. Continuando la navigazione, si acconsente all'utilizzo dei cookie. OK