Registrati     Accedi    
vacanze
Francia, Auxerre

Degustazioni Rivoluzionarie

Degustazioni Rivoluzionarie 0
Degustazioni Rivoluzionarie 1
Degustazioni Rivoluzionarie 2
Degustazioni Rivoluzionarie 3
Degustazioni Rivoluzionarie 0
Degustazioni Rivoluzionarie 1
Degustazioni Rivoluzionarie 2
Degustazioni Rivoluzionarie 3
In occasione di un viaggio verso Parigi, mi è capitato di scoprire una cittadina meno conosciuta ma altrettanto meritevole di una visita: Auxerre, in Borgogna. Il centro storico ricco di elementi architettonici d'età tardo antica e medievale mi si è mostrato in tutta la sua solida eleganza alle prime luci dell'alba: è facile immaginare il panorama che, secoli fa, doveva presentarsi a chi abitava quelle terre. Legno e pietra bianca o grigia dominano nelle casette di due o al massimo tre piani che si affacciano su ogni via lastricata. Ad un osservatore attento non sfuggiranno delle piccole frecce bronzee che accompagnano il turista attraverso tutto il centro senza perdere nemmeno una meta d'interesse: le chiamano “frecce del cadetto Roussel”, un militare realmente esistito durante la Rivoluzione, della vita del quale si sa poco, nondimeno si tratta di un personaggio molto amato dai cittadini.

Nel corso del mio viaggio ad Auxerre ciò che mi ha colpita maggiormente è l'antica abbazia di Saint-Germain, fondata nel quinto secolo: la cripta ospita gli affreschi più antichi della nazione ed è un esempio originale di architettura carolingia fra i pochissimi rimasti. La struttura è stata arricchita nei secoli da elementi appartenenti a diverse correnti artistiche ed è andata incontro a numerose ricostruzioni. Dopo la Rivoluzione francese i monaci abbandonarono l'abbazia che venne adibita ad ospedale, e tale rimase fino  al 1982. Oggi l'abbazia ospita un museo, nel quale è possibile ammirare reperti preistorici e antichi recuperati nelle terre bagnate dal fiume Yonne. Più recente ma altrettanto bella è la cattedrale di Saint-Étienne, in stile gotico fiammeggiante.

Ad Auxerre è possibile gustare ottima haute cuisine francese: bisogna senza dubbio segnalare Le Jardin gourmand e Le Bourgogne, due ristoranti che renderanno senza dubbio più saporita e indimenticabile la vostra gita. Qualora vi troviate a beneficiare di una lunga permanenza ad Auxerre, magari in appartamento, voglio consigliarvi i prodotti freschi e a km 0 che potete reperire al marché de l'Arquebuse: dalla verdura, al pesce, ai vini, potrete trovare prodotti eccellenti per la vostra cucina. E' consigliabile portare con sé un dizionario bilingue qualora non si parli francese, perchè non tutti i commercianti conoscono l'inglese o l'italiano. Presso l'Ufficio Turistico oggi si può ritirare un opuscolo del costo di 1,50€, in lingua italiana, con più di sessanta destinazioni da non perdere ad Auxerre e dintorni.

La mappa potrebbe essere utile per trovare il poco conosciuto Les Caves Bailly Lapierre, una cantina vinicola situata in una grotta vasta ben quattro ettari, dove è possibile partecipare a visite guidate ed assaggiare eccellenti varietà degli storici vini tipici della zona, a prezzi ragionevoli. La Bailly Lapierre è distante dal centro della città: qualora abbiate difficoltà a muovervi, suggerisco di approfittare dell'eccezionale degustazione di vini offerta dall'enoteca Cave du Maréchal, decisamente raggiungibile senza ricorrere ad automobili se si è in centro.

Attrazione di diverso genere ma non meno degna di nota, è il parco naturale Boutissaint, dove è possibile in seguito al pagamento di un biglietto di ingresso passare qualche ora immersi nel verde, potendo ammirare da vicino una notevole varietà di cervidi allo stato brado.
Potrebbero interessarti anche
La città magica
Piemonte, Torino

La città magica

E' nota in tutto il mondo per il suo passato storico di prima capitale italiana, per i suoi...
Favola Orientale
Cina, Suzhou

Favola Orientale

E' nota come “la Venezia d'Oriente”: quasi metà del suo territorio è bagnato dal fiume Ya
Delizie dei dintorni udinesi
Friuli, Venzone

Delizie dei dintorni udinesi

È difficile fare una cernita per raccontarvi cosa ci sia da vedere in questo borgo, perché...
vacanze.it utilizza i cookie per garantire una migliore esperienza sul sito. Continuando la navigazione, si acconsente all'utilizzo dei cookie. OK