Registrati     Accedi    
vacanze
Friuli, Grotta Gigante

Curiosi dintorni triestini

Curiosi dintorni triestini 0
Curiosi dintorni triestini 1
Curiosi dintorni triestini 2
Curiosi dintorni triestini 3
Curiosi dintorni triestini 0
Curiosi dintorni triestini 1
Curiosi dintorni triestini 2
Curiosi dintorni triestini 3
Quella alla Grotta Gigante è stata in assoluto la mia prima esperienza come “turista speleologica”. Come escursionista, prendo molto sul serio la natura con le sue meraviglie e i suoi pericoli. Volevo un battesimo senza rischi, perciò la mia scelta è ricaduta su questa grotta in particolare, siccome temevo reazioni claustrofobiche e avevo letto che la Grotta Gigante fosse particolarmente ariosa. Non avevo idea di quanto, né della magnificenza e dei sentimenti contrastanti che una visita simile avrebbe potuto destare in me.

Iniziamo con qualche indicazione geografica: la Grotta Gigante è ubicata appena fuori Trieste, al confine con la Slovenia. Vi si accede pagando un biglietto del costo di dodici euro (ci sono tariffe agevolate per bambini, famiglie e comitive). La visita avviene sempre in compagnia di almeno una guida e dura circa un'ora. La temperatura interna non è particolarmente bassa, aggirandosi intorno ai dieci gradi sia in superficie che in profondità. Il dislivello si percorre su gradini che mi hanno dato qualche vertigine nel corso dei cento metri di discesa nel sottosuolo. Non bisogna distrarsi in questa fase, e avendo preso molto sul serio la cosa, ammetto di essermi essenzialmente concentrata sul desiderio di arrivare in fondo, senza guardarmi troppo intorno. Forse anche per questo, una volta giusta al termine della galleria e staccata la mano dall'ultima corda, sono rimasta senza fiato e mi sono sentita invadere il cuore dalle straordinarie dimensioni della Grande Caverna: una sala di roccia forse originatasi nel Cretacico inferiore, alta 98,50 metri, lunga quasi 168 e larga 76.

Con i piedi finalmente a terra e il naso verso l'alto, è possibile seguire le spiegazioni delle guide circa le principali attrattive geologiche presenti in loco. Intanto, gli occhi si riempiono dei giochi della luce sulla pietra bianca, grigia, rossa, piena di sfumature diverse dovute alla composizione minerale variegata delle pareti. Al centro della sala c'è una stazione di ricerca geofisica che misura i movimenti della crosta terrestre. Da questa ampissima prima camera è possibile scendere ancora e raggiungere, se si è in grado di percorrere numerosi pozzi verticali, la profondità di 250 metri.

La risalita non avviene tramite il percorso usato per scendere, bensì tramite gradini molto più comodi e regolari che affacciano sul panorama. Un tunnel artificiale conduce a una terrazza interna dalla quale è possibile affacciarsi a strapiombo verso il fondo, che resta novantacinque metri sotto. L'uscita non è distante e passa attraverso il sentiero inaugurato dai primi esploratori nel 1840.
Per i gruppi costituiti da almeno quindici adulti è possibile prendere un aperitivo con vini tipici della zona nella più che suggestiva cornice della Grande Caverna. Chi possiede una competenza basilare sulle tecniche di scalata su via ferrata può esplorare, accompagnato da una guida speleologica, un tunnel rimasto segreto fino al 2005, che scende di ben 160 metri rispetto alla Grande Caverna.

Per gli sportivi irriducibili segnalo il nuovo percorso cicloturistico per mountain bike, che collega i 25 km fra la Grotta Gigante e la Skocjanske Jam lungo il confine sloveno. Si tratta di un percorso ben segnalato che non richiede doti particolari, salvo la resistenza per affrontare un normale percorso di quella distanza.

Sfortunatamente, l'accesso alla grotta è proprio impossibile per chi ha difficoltà fisiche. Per venire incontro a costoro, tuttavia, nel 2011 sono stati effettuati dei rilievi a laser scanner che con altissima precisione sono in grado di ricostruire ogni porzione della grotta, visitabile in tour multimediale.
Potrebbero interessarti anche
Delizie dei dintorni udinesi
Friuli, Venzone

Delizie dei dintorni udinesi

È difficile fare una cernita per raccontarvi cosa ci sia da vedere in questo borgo, perché...
Segreti e misteri nel circondario della metropoli
Lombardia, Morimondo

Segreti e misteri nel circondario della metropoli

Una città antica, dove ancora oggi respiriamo aria di storia....
vacanze.it utilizza i cookie per garantire una migliore esperienza sul sito. Continuando la navigazione, si acconsente all'utilizzo dei cookie. OK