Registrati     Accedi    
vacanze
Liguria, Savona

Le tradizioni della "pietra sul mare"

Le tradizioni della
Le tradizioni della
Le tradizioni della
Le tradizioni della
Un tempo città industriale, Savona nel corso degli ultimi anni ha saputo trasformarsi in una bella città turistica e quelli che un tempo erano tesori amati ed apprezzati soprattutto dai suoi abitanti, oggi si mostrano orgogliosi ai tanti turisti che scoprono la città.

Sia che Savona sia la meta del vostro viaggio oppure il punto di partenza o intermedio di una delle tante crociere che dal moderno Palacrociere salpano alla volta del Mediterraneo occidentale, non perdete le tante belle cose che la città ha da offrirvi.

Il mare ha sempre giocato un ruolo fondamentale nella vita di Savona e una visita della città a mio parere non può che partire da qui.  L'imponente Fortezza del Priamar da cui si può ammirare una bella vista che abbraccia mare e montagne, è uno dei luoghi più fotografati di Savona. La fortezza si porta decisamente bene i suoi quasi 500 anni ed è indubbiamente uno dei simboli della città anche se l'inizio della sua storia è legato ad un episodio doloroso per  Savona, ovvero la sua caduta sotto il dominio di Genova nel 1528 a cui seguì un periodo di forte decadenza, anche in seguito alla decisione dei genovesi di procedere all'interramento del porto. La fortezza del Priamar, che letteralmente significa “pietra sul mare”, oggi ospita al suo interno musei, mostre ed eventi.

Lasciato il Priamar, la visita ideale della città prosegue nel suo bel centro storico, dove nella Piazza del Brandale si possono ancora oggi ammirare il Palazzo degli Anziani e la Torre del Brandale, meglio nota come Campanassa, che rappresenta una particolarità architettonica, dato che è uno dei pochi esempi di una torre urbana che si appoggia su pilastri. 

Camminate senza una meta precisa nelle vie del centro storico, i pittoreschi “caruggi” dove si trovano tuttora alcuni storici negozi e se capitate negli orari di apertura non potrete fare a meno di essere attirati dal profumo delle  irrestibili “fette di panissa” in uno dei locali più famosi della città. Precursore dello street food oggi così in voga, le famose fette di panissa fritta, una specialità savonese a base di farina di ceci, conquisteranno il vostro palato, al pari della famosa farinata, piatti molto semplici ma estremamente gustosi.
   
Sapete che anche Savona ha la sua cappella Sistina? Eh si, non è così famosa come la sua omologa di Roma, ma in effetti le origini sono le stesse dato che anche la Cappella Sistina savonese venne fatta costruire da Papa Sisto IV, nato non distante da Savona, per ospitare il mausoleo dei genitori. Adiacente alla cappella si trova il Duomo, una bellissima cattedrale costruita sul finire del XVI secolo, al cui interno si possono ammirare splendide opere scultoree e pittoriche, oltre ad un preziosissimo coro ligneo, riccamente adornato con la tecnica della tarsia lignea con decorazioni di frutti, fiori, animali, strumenti musicali e astrologiche oltre alle immagini di figure religiose.

La vicina Piazza Sisto IV, dedicata all'illustre concittadino e dove oggi sorge il Municipio, è ancora oggi palcoscenico ogni anno di un'antica tradizione nota con il nome di Confuoco. Le origini di questa tradizione risalgono addirittura ai saturnali di epoca romana, tradizione poi ripresa in epoca medioevale. Ogni anno, nella domenica che precede il Natale nella piazza viene dato fuoco ad un ceppo. Si tratta di un rito propiziatorio e secondo la tradizione la direzione in cui si muovono le lingue di fuoco fornirà indicazioni sull'anno successivo.

La vicina Via Paleocapa oggi è la via principale della città e collega la parte sul mare con il moderno centro cittadino. La parte che si affaccia sul mare è caratterizzata dalla Torre Leon Pancaldo, meglio conosciuta con il nome di Torretta, forse il simbolo più famoso della città. La torre è dedicata al navigatore savonese Leon Pancaldo, che partecipò alla circumnavigazione del globo insieme a Ferdinando Magellano, ulteriore conferma del profondo legame che lega la città di Savona al mare.      

All'estremità opposta dell'elegante via Paleocapa, con i suoi eleganti portici e palazzi, si trova la piazza del Popolo con l'imponente monumento bronzeo dedicato ai Caduti. Se passate dalla piazza alle 18 in punto non stupitevi per l'improvviso arrestarsi di ogni attività, traffico compreso. Nel tempo in cui rintoccano i 21 rintocchi di campana tutto si ferma.  È così che Savona ricorda e rispetta ogni giorno i caduti di tutte le guerre.

Se desiderate portarvi a casa qualche ricordo della città non avete che l'imbarazzo della scelta: tra le specialità culinarie assolutamente imperdibili i famosi amaretti o il chinotto, mentre tra i prodotti artigianali le splendide ceramiche in stile “vecchia Savona” saranno certamente un piacevolissimo ricordo del vostro soggiorno a Savona.

E se il tempo a disposizione ve lo consente potete raggiungere la vicina Albissola e visitare qualche laboratorio di ceramiche, una vera e propria arte.
Potrebbero interessarti anche
CERCHI UNA LOCATION PER LE TUE VACANZE CON GLI AMICI O CON LA FAMIGLIA?
CLICCA QUI...

CERCHI UNA LOCATION PER LE TUE VACANZE CON GLI AMICI O CON LA FAMIGLIA?

MONTOPOLI VAL D’ARNO è un caratteristico borgo fortificato, che venne definito...
Favola Orientale
Cina, Suzhou

Favola Orientale

E' nota come “la Venezia d'Oriente”: quasi metà del suo territorio è bagnato dal fiume Ya
Delizie dei dintorni udinesi
Friuli, Venzone

Delizie dei dintorni udinesi

È difficile fare una cernita per raccontarvi cosa ci sia da vedere in questo borgo, perché...
vacanze.it utilizza i cookie per garantire una migliore esperienza sul sito. Continuando la navigazione, si acconsente all'utilizzo dei cookie. OK