Registrati     Accedi    
vacanze
Veneto, Caorle

Il Santuario sulla scogliera

Il Santuario sulla scogliera 0
Il Santuario sulla scogliera 1
Il Santuario sulla scogliera 2
Il Santuario sulla scogliera 3
Il Santuario sulla scogliera 0
Il Santuario sulla scogliera 1
Il Santuario sulla scogliera 2
Il Santuario sulla scogliera 3
La scorsa estate una coppia di amici ci ha invitato a trascorrere le vacanze estive  nella loro casa al mare a Caorle, città in provincia di Venezia. Sinceramente non avevo grosse aspettative rispetto al luogo e alle sue attrattive poichè non ero mai stata in quelle zone e pensavo che avrei trascorso la maggior parte delle vacanze sdraiata sulle lunghe spiagge, tipiche dell’Adriatico, tra una nuotata e vari tentativi di abbronzatura e sporadiche passeggiate serali  alla ricerca di un gelato e cartoline da spedire agli amici. Avevo torto. E ho iniziato a rendermene conto già  nei pressi di Caorle. Con la macchina avevamo appena preso una strada che saliva su un ponte di legno e lì ho iniziato a spalancare gli occhi: la città si apriva di fronte a noi tra case, edifici, alberi, canali e barche! Sì, barche. Perché all’interno di Caorle, a solo 500 metri dal centro storico è ubicato un caratteristico e suggestivo porto turistico, chiamato Darsena dell’Orologio, con ben 480 posti disponibili per le piccole imbarcazioni, e già solo vedendo questa struttura ho avuto la piacevole sensazione  che la nostra vacanza sarebbe stata davvero grandiosa.

Uno dei primi posti che abbiamo visitato è stato il Santuario affacciato sulle acque limpide del mare che si raggiunge comodamente con la passeggiata lungo mare. La chiesa della Madonna dell’Angelo con il suo campanile sorgono direttamente sulla scogliera a ridosso del mare Adriatico, un luogo talmente romantico in cui viene spontaneo sognare di celebrare il proprio matrimonio da favola! L’interno della Chiesa è  contraddistinto dal soffitto completamente affrescato con decorazioni e immagini sacre e lungo le pareti sono incise frammenti di antiche preghiere marinare che possono essere contemplate mentre si attraversa il corridoio. 

Poco distante dalla Chiesa, sempre sul lungo mare, si possono ammirare le sculture artistiche ricavate dalle rocce frangiflutti, ogni anno in questo posto arrivano numerosi artisti che partecipano alla manifestazione “Scogliera Viva” realizzando singolari capolavori che possono essere apprezzati lungo tutta la passeggiata.

Il centro della città è un antico borgo caratterizzato dai vivaci colori degli edifici, tipici della tradizione veneziana. Rio Terrà è la via principale del centro storico, la più frequentata dagli abitanti e dai turisti per la presenza di moltissimi negozi, botteghe, bar e ristoranti. In Piazza Vescovado si può ammirare il più antico e simbolico monumento del luogo: il Duomo di Santo Stefano con il suo campanile di forma cilindrica.

Tramite un apposito tour guidato  abbiamo fatto una esperienza molto particolare, quasi un salto indietro nel tempo nell’era delle palafitte. Sparsi lungo tutta la laguna, immersi nella natura e a ridosso dell’acqua, si trovano I Casoni di Caorle, ovvero delle capanne con il tetto a punta realizzate con la canna e il legno che molti secoli fa erano i rifugi utilizzati dai pescatori per la caccia e per la pesca.  Abbiamo anche apprezzato un ottimo pranzo a base di pesce in un tipico ristorantino situato proprio nella zona dei Casoni, quale modo migliore per terminare una lunga e piacevolissima escursione!

La vacanza è trascorsa molto velocemente ed  è stata davvero una piacevole sorpresa scoprire quanto bella e caratteristica sia Caorle!
Potrebbero interessarti anche
Rivivere il passato all’interno delle mura medievali
Liguria, Finalborgo

Rivivere il passato all’interno delle mura medievali

A pochi passi dal mare, è situato all’interno di una cerchia muraria ed è possibile entrare
vacanze.it utilizza i cookie per garantire una migliore esperienza sul sito. Continuando la navigazione, si acconsente all'utilizzo dei cookie. OK