Registrati     Accedi    
vacanze
Francia, Versailles

Una gita alla Reggia

Una gita alla Reggia 0
Una gita alla Reggia 1
Una gita alla Reggia 2
Una gita alla Reggia 3
Una gita alla Reggia 0
Una gita alla Reggia 1
Una gita alla Reggia 2
Una gita alla Reggia 3
Distante solamente una ventina di chilometri da Parigi, Versailles è sicuramente una tappa obbligata durante una vacanza in Francia.

Si tratta di una graziosa cittadina di circa 90.000 abitanti, visitabile tranquillamente a piedi, oppure tramite una fitta ed efficiente rete di autobus. Numerose le chiese, cattedrali, musei e scuole d’arte da visitare, per scoprire il fascino e la cultura francesi.

Percorrendo l’Avenue de Paris, grande via che collega la città a Parigi, si arriva alla Piazza d’Armi, vero e proprio preludio alla grandissima ed imponente Reggia di Versailles.

Il palazzo è stato dichiarato, nel 1979, Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, data la sua maestosità e l’importanza storica che racchiude in sé. Chiunque sia rimasto affascinato dalla storia di Francia e del periodo della rivoluzione del 1789, conoscerà a grandi linee la vita della residenza costruita inizialmente per il Re Sole (Luigi XIV).
Egli temeva tremendamente i suoi sudditi, e scelse una piccola zona di campagna, qual era all’epoca Versailles, come sua residenza.

Esisteva già un piccolo edificio laddove oggi sorge la reggia, costruito da Enrico IV, abile cacciatore, come rifugio. Luigi ingaggiò i migliori architetti ed artisti del tempo, e spese delle cifre inestimabili per realizzare quest’opera magnifica ed imponente. In effetti lo sfarzo regna sovrano nelle numerose stanze, tipico stile del Re Sole.

I visitatori possono ammirare solo una piccola parte di tutte le stanze della reggia. Il salone più importante è senza dubbio la Sala degli Specchi, dove venne siglato il trattato che pose fine alla Prima Guerra Mondiale, e dove ancora oggi il presidente francese in carica riceve gli ospiti più illustri.
Questa sala è lunga 76 metri, rivestita da ben 350 specchi e illuminata da una ventina di finestroni dai quali si possono ammirare i meravigliosi giardini. Lo stile barocco riecheggia in ogni corridoio e in ogni anfratto della reggia, in quell’epoca era indice di ricchezza e di estremo potere.

Nel 1770 vi fu celebrato il matrimonio tra i giovanissimi Maria Antonietta e Luigi XVI, giovane re incoronato forse prima di aver raggiunto una certa maturità.
Nel 1783 fu sede del trattato che chiuse definitamente la Guerra di Indipendenza americana contro l’Inghilterra.

Durante gli anni della rivoluzione francese fu cautamente preservato nella sua bellezza, e nel 1798, la famiglia reale fu costretta a rifugiarsi a Parigi, per una marcia numerosissima su Versailles contro il rincaro del pane e del costo della vita in generale.

Considerate le affollate stanze della reggia, i visitatori troveranno maggiore tranquillità e piacere durante un tour nei meravigliosi giardini, curati maniacalmente, ed infiniti. Una passeggiata fino alle Fontane Musicali è d’obbligo. Sono un capolavoro artistico e tecnologico, che lascerà di stucco i turisti. Per chi ama il pedalò, il Grand Canal, dove un tempo erano ospitate delle gondole, offre un delizioso momento di relax, per osservare i giardini e la reggia da un’altra angolazione.

Per visitare reggia e giardini con calma ed attenzione, servirebbero due giornate intere, evitando possibilmente i fine settimana, ed i periodi nei quali il museo del Louvre, a Parigi, è chiuso. Solitamente i turisti, in quei giorni, affolleranno la Reggia di Versailles rendendola quasi impossibile da visionare nel dettaglio.
Potrebbero interessarti anche
La città magica
Piemonte, Torino

La città magica

E' nota in tutto il mondo per il suo passato storico di prima capitale italiana, per i suoi...
Delizie dei dintorni udinesi
Friuli, Venzone

Delizie dei dintorni udinesi

È difficile fare una cernita per raccontarvi cosa ci sia da vedere in questo borgo, perché...
Favola Orientale
Cina, Suzhou

Favola Orientale

E' nota come “la Venezia d'Oriente”: quasi metà del suo territorio è bagnato dal fiume Ya
vacanze.it utilizza i cookie per garantire una migliore esperienza sul sito. Continuando la navigazione, si acconsente all'utilizzo dei cookie. OK