Registrati     Accedi    
vacanze
Grecia, Lesvos

Amori saffici sull'isola di Lesvos

Amori saffici sull'isola di Lesvos 0
Amori saffici sull'isola di Lesvos 1
Amori saffici sull'isola di Lesvos 2
Amori saffici sull'isola di Lesvos 0
Amori saffici sull'isola di Lesvos 1
Amori saffici sull'isola di Lesvos 2
Spiagge sabbiose, natura incontaminata, fauna selvaggia, ristoranti a picco sul mare ed una comunità dallo spirito fresco, libero ed accogliente. Lesvos, l’isola greca meta del turismo femminile.

Il paesaggio è lunare, percorrendo le montagne vulcaniche si arriva a Skala Eressos, la patria della poetessa Saffo, considerata la più grande di tutti i tempi. Ella cantava l’amore e l’espressione dei sentimenti. Ed è proprio in questo poetico luogo che si trovano le più belle spiagge della Grecia. A metà della strada, che termina appunto in spiaggia, si trova una piscina naturale abitata da centinaia di tartarughe, che non aspettano altro che ricevere pane e cibo dai turisti incuriositi.

Un paradiso incontaminato e libero. Le auto sono quasi inesistenti, l’aria è leggera ed il mare limpido offre piccole spiagge nascoste e tranquille, tutte da scoprire.
Si possono degustare le specialità culinarie nei numerosi ristoranti e nelle taverne, seduti su una terrazza a picco sul mare e tutto ciò a prezzi davvero modici.
Se i pensieri vi opprimono e siete alla ricerca di relax mentale, l’ideale è una passeggiata sui monti. Le orchidee vi faranno da guida e sarete immersi, tra frutteti e fattorie, in un silenzio rotto solo dai “rumori” della natura. Sono altresì presenti sull’isola molti centri yoga e di meditazione ispirati alle teorie del maestro Osho.

Un’altra particolarità che desta interesse e curiosità ed attira migliaia di turiste, è il Festival delle Donne. Si svolge ogni anno all’inizio di settembre. Le strade sono gremite di persone, si può partecipare a vari tipi attività come concerti, feste danzanti, sfilate di moda e mostre d’arte.
Lesvos, l’isola dell’amore, degli dei e delle principesse, dove riecheggia il sussurrio del mare ed il dolce vento annulla i pensieri.

Scendendo giù per le montagne sino a tornare al mare, ecco intravedersi il villaggio di pietra. Molyvos, ovvero la città dell principessa Methymna, la più bella tra le cinque figlie del re Macareo, figlio di Eolo, signore dei venti. La cittadina, circondata dagli uliveti, ha conservato il paesaggio di un tempo con le caratteristiche case di pietra. L’impegno degli abitanti è costante nel mantenere le antiche origini. Le vie sono rallegrate dai fiori e dagli infissi color rubino. Sollevando lo sguardo si scorge l’imponente Castello, che si trova sulla sommità di Molyvos. Illuminato, a sera, regala uno scenario stupefacente, rischiarando il cielo ed il mare. A pochi chilometri di distanza, appena fuori dalle città, si trovano antichi monasteri, tra questi quello di Ipsilou, rifugio mistico ed affascinante. Le sue mura sembrerebbero fungere da filtro contro la negatività, racchiudendo spiritualità e leggerezza dei pensieri. L’ultima tappa, che mi sentirei di definire obbligatoria, è a Sigri, per visitare il Museo della Storia Naturale di Lesvos. All’interno di esso si trovano i reperti ed è narrata la storia delle Foreste Pietrificate. Potrete ammirare questi enormi fossili vegetali addentrandovi a passeggio nel parco e riportare la fantasia a decine di milioni di anni fa, quando l’eruzioni vulcaniche causarono la fossilizzazione di questa foresta.

Cari viaggiatori, un poetico saluto da Lesvos e ricordate che i viaggi rappresentano la distanza tra sogni e realtà.
Potrebbero interessarti anche
10 DESTINAZIONI LOW COST E LAST MINUTE PER L’ESTATE 2017
Europa

10 DESTINAZIONI LOW COST E LAST MINUTE PER L’ESTATE 2017

NON TEMETE, LE VACANZE SON PER TUTTI E PER TUTTE LE TASCHE!!!
vacanze.it utilizza i cookie per garantire una migliore esperienza sul sito. Continuando la navigazione, si acconsente all'utilizzo dei cookie. OK