Registrati     Accedi    
vacanze
Mosca

Nel cuore della “Madre Russia”

Nel cuore della “Madre Russia” 0
Nel cuore della “Madre Russia” 1
Nel cuore della “Madre Russia” 2
Nel cuore della “Madre Russia” 3
Nel cuore della “Madre Russia” 0
Nel cuore della “Madre Russia” 1
Nel cuore della “Madre Russia” 2
Nel cuore della “Madre Russia” 3

Quando si pensa ad una breve vacanza in una città europea si pensa, in genere, a mete tradizionali come Londra, Parigi, Berlino, Amsterdam e così via.


Molto raramente si prende in considerazione Mosca: forse per la distanza, forse per il clima, forse per la lingua o forse semplicemente perché la Russia viene percepita ancora come un qualcosa di molto lontano, sia culturalmente che geograficamente.


Pochi immaginano che oggi Mosca sia, invece, una città che presenta molti tratti delle moderne metropoli occidentali. L’impronta della “Madre Russia”, dell’orgoglio nazionalista, dell’arte e della cultura tradizionale sono, ovviamente, ancora molto forti ma, parallelamente, nella capitale moscovita cominciano a farsi sentire venti di rinnovamento molto evidenti.


Per capire quanto lo spirito sovietico tradizionale si stia mescolando con mode e costumi occidentali, basta fare due passi nella Piazza Rossa, vero cuore pulsante della città.


Qui, gli uni a fianco agli altri, potrete ammirare la Tomba mausoleo dove è custodito il corpo imbalsamato di Lenin, simbolo per eccellenza del passato sovietico, e, al contempo, potrete fare un giro nei celebri magazzini “GUM” o nel moderno Palazzo dei Congressi, luoghi simbolo del moderno capitalismo.


Per visitare accuratamente la città occorrerebbe, ovviamente, molto tempo. Se però avete a disposizione solo pochi giorni allora vi consiglio di iniziare proprio dalla Piazza Rossa ove sono riuniti i monumenti simbolo della città come la Chiesa di San Basilio (XVI sec.) famosa per le sue cupole dorate e, come accennato, il mausoleo di Lenin, la statua di Stalin ed i Grandi Magazzini “GUM”.


Tappa obbligatoria è, ovviamente, quella del Cremlino che custodisce opere di straordinario valore artistico, storico e monumentale.


Letteralmente il termine Cremlino significa "cittadella" ed indica la zona fortificata attorno alla quale si è costruita la città attraverso anelli a forma concentrica. Un tempo residenza degli Zar, il Cremlino rappresenta ancora oggi il cuore politico di Mosca e dell’intera Russia. Da qui, inoltre, si dipartono a raggiera le principali vie della città e, all’interno delle sue mura, sono custoditi capolavori eccezionali come la cappella di San Salvatore nella Foresta.


Oltre al Cremlino, altro complesso architettonico di grande pregio è il Monastero di Novodevici, risalente al 1542.


Imperdibile poi una visita alla Cattedrale del Cristo Salvatore che consente anche una vista panoramica particolarmente suggestiva sull’intera città. Altro luogo panoramico è quello delle Colline dei Passeri, che rappresentanoil punto più alto di Mosca.


Se amate la natura, d’estate potete fare una passeggiate nel giardino Aleksandrovskij, nel Gorky Park o nel Parco di Tsaritsino, uno dei polmoni verdi più importanti della città.

Se poi, come me, amate respirare l’atmosfera più intima di un posto, allora vi suggerisco una passeggiata lungo il “Vecchio Arbat” dove ci sono alcune delle strade più antiche di Mosca, il cui nome ricorda artisti, poeti ed intellettuali russi.

Per quanto concerne gli spostamenti, vi consiglio la metro sia per evitare il traffico cittadino che, a volte, raggiunge livelli insostenibili, sia perché le fermate della metro di Mosca sono un vero gioiello, ognuna adornata e decorata diversamente tanto da fare di questa metro una delle più belle a livello internazionale. Unico problema è la mancanza di indicazioni in inglese o altre lingue diverse dal cirillico.

Se desiderate qualcosa di veramente romantico, vi suggerisco invece una gita in battello sulla Moscova. Il fiume, che attraversa tutta la città, è abbellito da numerose fontane che creano un gioco di luci e zampilli d’acqua davvero indimenticabile.


Se siete alla ricerca di qualche souvenir, allora vi consiglio un giro tra le bancarelle del mercatino di Izmailovo ricco di prodotti tradizionali, come matrioske, scacchi e merletti.


Mosca è anche considerata una delle principali capitali mondiali della danza e, tutti gli appassionati di questa forma artistica, non possono perdere uno spettacolo nel leggendario Teatro Bolshoi dove si sono esibiti i più straordinari ballerini di tutti i tempi.

Mosca, grazie al suo elevato numero di Musei, biblioteche e centri di ricerca è anche considerata il cuore culturale dell’ex Unione Sovietica: qui hanno sede l’Accademia delle Scienze, l’Università, e la Biblioteca di Lenin, una delle più ricche del mondo.


E se dopo tanto girare desideraste un po’ di relax, allora vi consiglio di entrare in uno dei numerosi ristoranti georgiani e gustare una zuppa calda o assaggiare il tipico pane-pizza farcito con formaggio filante.

Ricca di tradizioni, di storia, di un fascino antico misto ad uno spirito di evoluzione e cambiamento, Mosca è una meta che rimane impressa nel cuore e nella mente. E’ una città che, a prima vista, può apparire fredda, sia per il clima che per la difficoltà di comunicare, ma, una volta conosciuta, è una città che saprà affascinarvi con quel suo cuore caldo che solo la vera “Madre Russia” sa avere.

Potrebbero interessarti anche
Favola Orientale
Cina, Suzhou

Favola Orientale

E' nota come “la Venezia d'Oriente”: quasi metà del suo territorio è bagnato dal fiume Ya
La città magica
Piemonte, Torino

La città magica

E' nota in tutto il mondo per il suo passato storico di prima capitale italiana, per i suoi...
Delizie dei dintorni udinesi
Friuli, Venzone

Delizie dei dintorni udinesi

È difficile fare una cernita per raccontarvi cosa ci sia da vedere in questo borgo, perché...
vacanze.it utilizza i cookie per garantire una migliore esperienza sul sito. Continuando la navigazione, si acconsente all'utilizzo dei cookie. OK