Registrati     Accedi    
vacanze
Ungheria, Szeged

La “città del sole”

La “città del sole”  0
La “città del sole”  1
La “città del sole”  2
La “città del sole”  0
La “città del sole”  1
La “città del sole”  2

L’Ungheria è una terra che amo molto e, tornandoci più volte, ho avuto la possibilità di girarla molto, scoprendo ogni volta luoghi differenti. Tra le città che più mi hanno colpita vi è Szeged.

Situata a circa 14 km dal confine con l'ex Jugoslavia e vicinissima alla frontiera con la Romania e la Serbia, Szeged è la principale città dell’ Ungheria meridionale.

A differenza di molte altre città ungheresi, caratterizzate da un clima molto rigido e ventoso, Szeged, grazie alla sua posizione particolare, gode di un clima molto più mite, quasi mediterraneo, tanto da essersi meritata l’appellativo di "città del sole".

Nel 1879 la città fu devastata dalla piena del fiume Tisza e venne quasi interamente distrutta. Oggi Szeged è un centro dinamico e moderno, sede di importanti realtà industriali del settore alimentare e dell’artigianato, oltre che un centro nevralgico di ricerca, arte e cultura.

Come prima tappa, una volta posate valigie e bagagli, vi suggerisco di iniziare dall’ampia Szechenyi Ter, la piazza centrale della città, caratterizzata da vaste aiuole e giardini impreziositi da statue artistiche.

Sulla piazza si affacciano alcuni degli edifici più importanti e rinomati della città, tra cui: il “Varosi Tanacs”, ossia il Municipio con la sua alta torre barocca, la “Casa Zsótér”, appartenente ad una ricca famiglia di commercianti e famosa per le sue linee sfarzose e “l'Hotel Tisza”, un luogo storico di ritrovo dell’elite e degli intellettuali ungheresi.

Dalla piazza si dipana via Karasz, una delle arterie principali del centro storico. Percorrendo la via, potrete raggiungere facilmente piazza Klauzál Tér, una deliziosa piazzetta con edifici in stile neoclassico. Qui si trova anche la celebre pasticceria “Virág Cukrászda”, una delle più rinomate della città. Se avete tempo, fermatevi a gustare una cioccolata calda o un caffè: potrete così respirare tutta l’aria multiculturale della città e potrete vedere da vicino l’alta borghesia del posto mista a tanti studenti universitari che vivono e studiano a Szeged.

Altra piazza da vedere è Dom Ter, considerata da molti la piazza più bella addirittura dell'intera Ungheria. Circondata da edifici e palazzi con i tipici portici dal colore rosso scuro, la piazza è dominata dal maestoso Fogadalmi Templom, ossia la Chiesa Votiva, eretta come ringraziamento dopo la terribile alluvione. Nell’abside della chiesa è custodito un mosaico della Madonna che mi ha molto incuriosito: Maria, infatti, indossa un vestito ricamato e le pantofole, prodotto tipico della città.

Merita una visita anche la zona del quartiere universitario che ruota intorno a piazza Dugonics Tér su cui si affaccia il palazzo dell'Università. L’atmosfera multietnica e internazionale che si respira in questo quartiere ricorda molto quella del "quartiere latino" di Parigi e di altre zone universitarie delle principali metropoli europee. Ciò che più mi è rimasto impresso di questo angolo di Szeged è il clima culturale, la vivacità, i colori e la personalità del posto.

Per gli appassionati di cultura suggerisco anche una visita al Mora Ferenc Muzeum uno dei più importanti musei archeologici dell'Ungheria ed al Kulturpalota, il palazzo della cultura.

Se avete la possibilità, fermatevi almeno due giorni in città, in modo da avere del tempo in più per ammirare altri edifici, come, ad esempio, la Torre di Demetrio o la Nuova Sinagoga. In stile eclettico, la Sinagoga è famosa per gli interni di colore azzurro e le ricche decorazioni in oro. La cupola in vetro, che simboleggia l’universo, crea all’interno un’atmosfera davvero suggestiva tanto da renderla, secondo molti, la più bella sinagoga d'Ungheria.

Ma esplorare un posto significa anche conoscerne gli usi, i costumi ed i prodotti tipici, per questo, una volta terminato il tour turistico, vi suggerisco di entrare in uno dei numerosi negozietti che affollano il centro storico per acquistare qualche souvenir tradizionale. Tra i prodotti tipici di Szeged vi è, in primis, il famoso salame Pick,distribuito in tutto il mondo, e poi anche la paprika, i merletti e, come accennato, le pantofole.

Se invece volete godervi un po’ di relax, allora l’ideale è passare qualche ora in uno dei numerosi centri termali che si trovano vicino la città.

Infine, un ultimo consiglio: se potete, prenotate il vostro soggiorno durante i mesi estivi: da Luglio ad Agosto, infatti, in città si svolge il “Festival d’estate” una kermesse con concerti, spettacoli di danza, balletti classici e opera lirica che attrae annualmente migliaia di visitatori.

In questo periodo, Szeged offre il meglio di sé e potrete constatare di persona ed apprezzare appieno tutte le qualità e la ricchezza della “città del sole”.

Potrebbero interessarti anche
Segreti e misteri nel circondario della metropoli
Lombardia, Morimondo

Segreti e misteri nel circondario della metropoli

Una città antica, dove ancora oggi respiriamo aria di storia....
CERCHI UNA LOCATION PER LE TUE VACANZE CON GLI AMICI O CON LA FAMIGLIA?
CLICCA QUI...

CERCHI UNA LOCATION PER LE TUE VACANZE CON GLI AMICI O CON LA FAMIGLIA?

MONTOPOLI VAL D’ARNO è un caratteristico borgo fortificato, che venne definito...
A stretto contatto con la natura
Isole Svalbard

A stretto contatto con la natura

Avete mai provato il desiderio irrefrenabile di lasciarvi tutto alle spalle e cimentarvi...
vacanze.it utilizza i cookie per garantire una migliore esperienza sul sito. Continuando la navigazione, si acconsente all'utilizzo dei cookie. OK