Registrati     Accedi    
vacanze
Cambogia

Il tuk tuk

Il tuk tuk 0
Il tuk tuk 1
Il tuk tuk 2
Il tuk tuk 3
Il tuk tuk 0
Il tuk tuk 1
Il tuk tuk 2
Il tuk tuk 3

A seguito dell'esperienza fatta a Phnom Penh, la capitale, posso dire che ho imparato a destreggiarmi tra le varie situazioni che incontravo pur non conoscendo la lingua e ora, nel caso dovessi tornarci, saprei le tre parole fondamentali che mi permetterebbero di interagire sufficientemente con le persone: Soudei, Akun e Tuk Tuk, rispettivamente ciao, grazie e: taxi!

 

Il tuk tuk è il mezzo di trasporto più utilizzato tra la popolazione cambogiana, se ne trovano tantissimi per strada e fanno un bel frastuono. Il nome deriva infatti dal rumore che fa il motore e l'uso che se ne fa genera folklore: ognuno può portare diverse persone ed io ne ho visto più di uno caricare e portare in giro sei persone alla volta! E' comunque un lavoro faticoso, ma si preferisce questo mezzo ai taxi normali per vari motivi: oltre ad essere aperto, preferibile dai turisti, chi guida ha la possibilità di interagire con chi sale a bordo per tutto il giorno, mentre porta turisti e locali a visitare monumenti e città all'aria aperta. E' necessario essere aperti e disponibili, ma questa è sicuramente una caratteristica che non manca in quanto tutti gli autisti che ho incontrato mi hanno sempre accolto col loro migliore sorriso.

 

In centro città ho visitato il Palazzo Reale, circondato da un giardino molto bello e curato, con giochi per bambini e bancarelle che godevano di poca attenzione da parte delle guardie. Esternamente molto bello, anche se non ai livelli di quello di Bangkok, internamente abbastanza interessante, con statue di Buddha in oro, cosa che cozza molto con la povertà che si trova a pochi metri di distanza, fuori nelle strade.

 

L'attrazione principale del Palazzo Reale è la Pagoda d'Argento, al cui interno sono custoditi numerosi regali fatti nel passato ai reali della Cambogia. L'edificio è molto bello, ma forse immaginando chissà cosa mi aspettavo qualcosa di meglio! Di argento c'è ben poco, nel senso che il pavimento è in argento, ma è coperto quasi interamente da tappeti per cui si vede solo una piccola parte.

 

Il giorno che ho visitato il palazzo sono tornato in albergo, come sempre, in tuk tuk e l'autista era molto contento di vedere che ero interessato a scambiare quattro chiacchiere. Il suo inglese non era ottimo, ma ci siamo intesi, e quando arrivati davanti all'albergo ho pagato e detto:”Akun!” ha fatto in principio una faccia stupita per poi mettersi a ridere rispondendomi “Akun! Akun!” a sua volta. Abbiamo riso entrambi e ci siamo salutati. Esperienza molto positiva che consiglio a tutti!

Potrebbero interessarti anche
Passeggiando...sospesi
Toscana, San Marcello Pistoiese

Passeggiando...sospesi

Un percorso interamente percorribile per gli avventurosi amanti della natura, che ovviamente...
La natura vince sempre
Isole Canarie

La natura vince sempre

Chi ci è andato ne è rimasto affascinato, tanto da comprare anche casa e trasferirsi...
La Croazia che non ti aspetti
Zagabria

La Croazia che non ti aspetti

E' una terra che merita di essere vista e scoperta anche nella zona dell’entroterra, partendo
vacanze.it utilizza i cookie per garantire una migliore esperienza sul sito. Continuando la navigazione, si acconsente all'utilizzo dei cookie. OK