Registrati     Accedi    
vacanze
Los Angeles, Hollywood

La Walk of Fame

La Walk of Fame 0
La Walk of Fame 1
La Walk of Fame 2
La Walk of Fame 0
La Walk of Fame 1
La Walk of Fame 2

Prima volta per me nella città degli angeli, e prima volta che all'aeroporto mi fermano per un controllo approfondito. Oltre a controllare che tutti i documenti fossero in regola e ad avermi preso le impronte digitali, come di consueto fanno, mi hanno fatto accomodare in uno stanzino in cui mi hanno fatto un sacco di domande. Era la prima volta che mi capitava di affrontare un interrogatorio e, anche se sapevo che poteva accadere perché conosco una persona a cui era successo, fa sempre un certo effetto. Erano in due, ma solo uno mi parlava e faceva domande, l'altro era lì solo per assistere. Mi hanno chiesto come mai fossi venuto a Los Angeles, se fossi da solo o in compagnia ed altre domande di questo tipo. Ad un certo punto dell'interrogatorio però mi è stata fatta una domanda a cui avevo già risposto in precedenza e d'istinto dissi che me lo avevano già chiesto: con freddezza mi dissero di rispondere ugualmente. A mente fredda è facile pensare che sia stata una tecnica d'interrogatorio per vedere se avessi dato una risposta differente, ma lì per lì non si è rilassati anche se, come ovviamente è stato per me, non si nasconde qualcosa.


Uscito dall'aeroporto ho preso la FlayAway, il servizio bus, con destinazione Hollywood Boulevard! Come amante del cinema la mia prima meta doveva assolutamente essere quella, volevo avere la possibilità di vedere le decine di famosissime stelle dei miei attori preferiti. La via è molto caotica, piena di negozi e attori di strada, spesso mascherati per assomigliare a qualche VIP. C’era un ragazzo che imitava il re del pop, il mitico Michael Jackson, vestito come lui che ballava sulle sue musiche: ovviamente MJ era un’altra cosa, giusto il moonwalk era simile, ma i movimenti… Ragazzi, il king era il king, inimitabile!


Mi è dispiaciuto vedere che molte delle stelle sul famoso marciapiede si sono rovinate nel tempo, alcune perfino rotte con crepe. Mi sono comunque divertito a camminare intorno alla Walk Of Fame cercando i nomi di Will Smith, Scarlett Johansson e Clint Eastwood, tre che per me sono fenomenali. Molto bello anche il Chinese Theatre, la vecchia sede in cui si svolgeva la premiazione degli Oscar, premio che qualunque attore vorrebbe ricevere almeno una volta nella vita. Oscar che non sempre vanno a chi lo merita di più considerando che il grandissimo Ennio Morricone, che ha fatto la storia del cinema creando colonne sonore di una bellezza unica per film stupendi quali “C'era una volta in America” e “Per un pugno di dollari”, lo ha vinto una sola volta e all'età di 87 anni!

Potrebbero interessarti anche
La natura vince sempre
Isole Canarie

La natura vince sempre

Chi ci è andato ne è rimasto affascinato, tanto da comprare anche casa e trasferirsi...
Rivivere il passato all’interno delle mura medievali
Liguria, Finalborgo

Rivivere il passato all’interno delle mura medievali

A pochi passi dal mare, è situato all’interno di una cerchia muraria ed è possibile entrare
I sapori della Val Pusteria
Trentino-Alto Adige, San Candido

I sapori della Val Pusteria

Siamo nel cuore delle Alpi, dove la montagna e la natura si impongono maestosamente...
vacanze.it utilizza i cookie per garantire una migliore esperienza sul sito. Continuando la navigazione, si acconsente all'utilizzo dei cookie. OK