Registrati     Accedi    
vacanze
Inghilterra, Bath

Antiche vestigia romane e scorci romantici

Antiche vestigia romane e scorci romantici 0
Antiche vestigia romane e scorci romantici 1
Antiche vestigia romane e scorci romantici 2
Antiche vestigia romane e scorci romantici 3
Antiche vestigia romane e scorci romantici 0
Antiche vestigia romane e scorci romantici 1
Antiche vestigia romane e scorci romantici 2
Antiche vestigia romane e scorci romantici 3

Bath è senza dubbio una delle città più affascinanti dell’Inghilterra. A meno di 200 chilometri di distanza da Londra, nella regione del Somerset, Bath ha molto da offrire ai visitatori. Sebbene le origini della città risalgano all’epoca celtica, è durante l’epoca romana che la città raggiunse la sua fama. Nel 43 d.C. i Romani costruirono le terme e Bath divenne la prima stazione termale dell’Inghilterra. I Bagno Romani sono ottimamente conservati e potrete ammirare il “Great Bath”, la grande vasca con l’acqua fumante a 46° C, ma anche antichi manufatti romani, riproduzioni digitali che ricreano gli ambienti dell’epoca romana e personaggi in costume romano che recitano la parte di persone reali che hanno vissuto e lavorato all’Aquae Sulis, l’antico nome di Bath, 2000 anni fa e le cui storie sono state ricostruite sulla base di ritrovamenti effettuati proprio in questi luoghi.


Anche se non sono mancati periodi di decadimento, le terme hanno fanno la fortuna della città e attirato nel corso dei secoli numerosissimi visitatori. In epoche a noi pi
ù vicine, nel 19° secolo le famiglie della borghesia inglese chiudevano le residenze di campagne e si trasferivano per mesi interi a Bath. Vi ricorda qualcosa? Forse la trama di qualche romanzo di Jane Austen? Non è certamente un caso. Al pari degli antichi bagni romani, Jane Austen è infatti l’altro grande simbolo di Bath. La celeberrima scrittrice fece diversi soggiorni in città verso la fine del 18° secolo e visse a Bath dal 1801 al 1806 ed è qui che vennero alla luce i due romanzi “L’Abbazia di Northanger” e “Persuasione”. Al numero 40 di Gay Street , in un’originale casa dell’epoca georgiana, sorge il “Jane Austen Centre” dove è ospitata un’esibizione permanente.


Ogni anno a settembre in città viene organizzato il Jane Austen Festival, un evento che dura 10 giorni e nel corso del quale si tengono pubbliche letture, rappresentazioni teatrali, musiche e danze all'aperto, colazioni in piazza. Per partecipare alla passeggiata e al ballo è obbligatorio essere vestiti in abito d'epoca. Se vi capita di andare a Bath durante il festival e ne avete la possibilità non perdetevi la passeggiata, vi sembrerà di essere tornati indietro nei secoli, tra dame con i parasoli in pizzo, lunghe vesti e cappellini e uomini con il cilindro in testa. Prima del ballo c'è la possibilità di partecipare alle prove, per prendere dimestichezza con i passi e conoscere gli altri partecipanti. Non è obbligatorio ma gli organizzatori lo raccomandano.


Prendetevi il tempo di passeggiare per la città e scoprite il bellissimo Pulteney Bridge, sopra il fiume Avon, uno dei quattro ponti al mondo con negozi. Il ponte è stato costruito nel 18° secolo ed è tanto imponente di giorno quanto suggestivo di sera, quando le luci lo illuminano e la sua immagine si riflette sul fiume.


Assolutamente da visitare anche il Royal Crescent, una casa georgiana costruita nella seconda parte del 18° secolo dalla splendida facciata palladiana. Gli interni, con i mobili, i dipinti, tappeti sono mirabili esempi di design dell'epoca georgiana. Poco distante sorge il Circus, esempio di architettura georgiana costituito da tre edifici curvi disposti in cerchio. L'architetto, John Wood, si ispir
ò al Colosseo per la progettazione di questo edificio e lo spazio verde al centro, dove oggi sorge il giardino, un tempo fungeva da cisterna per rifornire d'acqua le case circostanti.


Un modo sicuramente originale e romantico per visitare Bath è quello di prendere parte ad un tour in carrozza. Vengono organizzate visite in carrozza della durata di 25 minuti o di un'ora che toccano i punti cruciali della città.

Potrebbero interessarti anche
Alla ricerca di Re Artù e del Santo Graal
Somerset, Glastonbury

Alla ricerca di Re Artù e del Santo Graal

Discussa cittadina che attira tanto appassionati di neopaganesimo e new age quanto amanti...
vacanze.it utilizza i cookie per garantire una migliore esperienza sul sito. Continuando la navigazione, si acconsente all'utilizzo dei cookie. OK