Registrati     Accedi    
vacanze
Mozambico

Tra sogno e realtà

Tra sogno e realtà 0
Tra sogno e realtà 1
Tra sogno e realtà 2
Tra sogno e realtà 3
Tra sogno e realtà 0
Tra sogno e realtà 1
Tra sogno e realtà 2
Tra sogno e realtà 3
Esperienza molto bella quella appena vissuta in Mozambico. E' un posto poco gettonato, e forse è anche questo che ha permesso alle bellezze naturali presenti di rimanere tali. Da quel che ho potuto vedere nel mio viaggio, che non è stato incentrato sulla ricerca delle comodità e sui classici confort turistici, non ci sono ancora molti resort o alberghi di lusso anzi, ne ho addirittura trovati un paio chiusi.

Poche cose, un paio di zaini, e si parte verso Maputo. Il viaggio in aereo è filato liscio, zero traffico per arrivare a Malpensa, cosa assai rara, e volo in completo relax tra un film e un riposino. Arrivato in città, ho constatato subito che la popolazione era già viva fin dalle prime luci dell'alba, tantissime persone per le strade, con venditori che cercavano di piazzare le loro merci, di qualunque tipo. 

Una sera ho cenato in un ristorante locale dove ho potuto ordinare una zuppa di pesce chiamata caldeirada, ispirata ad una ricetta portoghese e, cosa molto particolare, ho potuto assistere alla preparazione. In una pentola si versa acqua e, per circa venti minuti, si lascia cuocere con dentro patate, carote, peperone e pomodori, tutti tagliati ovviamente, insieme ad aglio e cipolle precedentemente rosolati. Intanto a parte si prepara un sughetto con gli scarti del pesce ed il carapace dei gamberi. Dopo aver pulito un merluzzo lo si aggiunge alla pentola insieme ad un po' di vino bianco e, man mano che l'acqua si ritira, si allunga con il sughetto aggiungendo un pizzico di prezzemolo, che io non ho fatto mettere in quanto non lo gradisco, a mio parere copre il sapore dei gamberi che invece voglio sentire appieno. Solo alla fine si aggiungono i gamberi, che devono restare sul fuoco pochi minuti: la cottura di questi ultimi è difficile quanto fondamentale perché se si sbaglia quella la zuppa cambia completamente il gusto. Una volta pronta mi è stata servita in una pentolina con coperchio, in modo da tenerla in caldo. Sarà stata la fame di quella serata, dopo una giornata in giro a piedi, ma è la zuppa è stata squisita!

Una delle cose imperdibili per chi visita il Mozambico è l'arcipelago delle Quirimbas. Tripla escursione tra isole paradisiache, acque cristalline e natura incontaminata. La prima è stata fare un bagno con i delfini! Al contrario di altri posti, come dicevo all'inizio non è ancora una zona molto turistica per cui l'ho vissuta veramente bene. Era un'emozione che non avevo ancora provato e questo contatto con la natura è stato stupendo. La seconda è molto particolare, snorkeling con la presenza sul fondale di una vecchia nave! Suggestivo! Infine la classica sosta su una lingua di sabbia, in mezzo all'Oceano, lontano da tutto e da tutti. Occhio solo alle maree!

Ciao a tutti!
Potrebbero interessarti anche
La Croazia che non ti aspetti
Zagabria

La Croazia che non ti aspetti

E' una terra che merita di essere vista e scoperta anche nella zona dell’entroterra, partendo
Passeggiando...sospesi
Toscana, San Marcello Pistoiese

Passeggiando...sospesi

Un percorso interamente percorribile per gli avventurosi amanti della natura, che ovviamente...
Rivivere il passato all’interno delle mura medievali
Liguria, Finalborgo

Rivivere il passato all’interno delle mura medievali

A pochi passi dal mare, è situato all’interno di una cerchia muraria ed è possibile entrare
vacanze.it utilizza i cookie per garantire una migliore esperienza sul sito. Continuando la navigazione, si acconsente all'utilizzo dei cookie. OK